Proroga Requisiti strutturali C.A.S.A. , un grande accordo targato A.I.R.A.

A settembre 2020 era stata posta all'attenzione della Direzione Generale Famiglia , solidarietà sociale , disabilità e pari opportunità di Regione Lombardia , la problematica legata al rispetto dei tempi di adeguamenti richiesta dalla D.G.R. 7776/2018 che stabiliva che i gestori delle unità d'offerta allora in esercizio e autorizzate provvisoriamente dovessero presentare la Comunicazione Preventiva di Esercizio in cui si impegnavano entro 36 mesi alla realizzazione del numero di bagni idoneo fissato dalla stessa D.G.R. . 

Nel frattempo, a causa della pandemia mondiale , le strutture sono state "blindate" proprio al fine di prevenire la diffusione del contagio tra gli Ospiti delle Comunità ed il tempo , trascorso inesorabile, aveva fatto si che il periodo di 36 mesi passasse senza la possibilità di iniziare o terminare i lavori strutturali.  Il Presidente D'Errico Stefano , attraverso le relazioni diplomatiche con i referenti Regionali ha discusso la problematica sollecitando una soluzione al problema che si sarebbe tradotto in riduzione del numero di posti letto ed in alcuni casi CHIUSURA delle strutture, accordando un periodo di ulteriore proroga a condizioni pre-determinate assolutamente idonee al periodo storico.